Sostenere l’economia di un paese significa favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali. Il compito della classe politica, pertanto, è di creare una florida base su cui far fiorire nuove e valide iniziative economiche.

Sostenere l’economia di un paese significa favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali. Il compito della classe politica, pertanto, è di creare una florida base su cui far fiorire nuove e valide iniziative economiche. Già in un mio precedente articolo ho spiegato come le startup rappresentino, oggi, un fenomeno in crescita. Ora ti spiego come le istituzioni sostengono e spingono l’evoluzione delle startup in Irlanda.

L’evoluzione delle startup in Irlanda: il futuro dell’economia

Le startup rappresentano l’esempio di ciò che significa fare impresa oggi. Con il termine startup, infatti, ci si riferisce a una nuova azienda configurata su un modello temporaneo, o comunque una società di capitali alla ricerca di una solida strategia di business. L’evoluzione delle startup in Irlanda ha subito profondi cambiamenti nel corso degli ultimi venti anni, smuovendo flussi di denaro significativi.

Le startup irlandesi, qualche dato statistico

Il governo irlandese nel 2016 ha investito nella nascita delle startup circa 32 milioni di euro, ne ha supportato 100. Ha contribuito, inoltre, ai progetti di 63 imprenditrici e ha scommesso in oltre 30 startup internazionali. Enterprise Ireland è il braccio operativo del governo di Dublino che da diversi anni si occupa del settore economico e imprenditoriale del Paese, compresa l’evoluzione delle startup in Irlanda. Si tratta di un organismo interno che opera secondo la salubre legge dell’equity. In buona sostanza si opera con criteri prefissati che permettono di individuare i progetti più interessanti. Le nuove attività, infatti, vengono supportate con un contributo iniziale di 50mila euro.

 

Il supporto di Enterprise Ireland

I compiti dell’organismo non si esauriscono nella semplice erogazione di fondi destinati all’avvio delle realtà economiche. Enterprise Ireland aiuta ogni progetto a crescere e a maturare fino alla naturale fase di assestamento. Una startup infatti si può definire solida solo quando è riuscita a raggiungere un milione di euro di fatturato all’anno. Si può definire tale anche quando crea almeno dieci posti di lavoro. In realtà l’evoluzione delle startup in Irlanda si fonda su una lungimirante strategia di venture capital. Si tratta infatti di fondi istituzionali concessi a terzi con un elevato potenziale di rischio. Nella maggior parte dei casi, il pericolo di concedere queste somme a fondo perduto viene ripagato con un rientro economico sostanzioso. Per approfondire ulteriormente l’argomento, ti consiglio di leggere il post pubblicato da Joe Healy, manager of High Potential Start-up Division di Enterprise Irelandsul.

Share: